LA STRAGE DI PARIGI E LE OMBRE DELL’OCCIDENTE

01

La strage di Parigi dimostra che il terrorismo si affronta internamente, non facendo alzare in volo aerei da guerra. Il dibattito su cosa sia più giusto fare ha monopolizzato l’attenzione del mondo per varie settimane. Sul tema è molto chiara la posizione dell’Efdd-M5s. Per i pentastellati l’Italia deve: 1-interrompere ogni rapporto e sanzionare tutti quei Paesi che (direttamente e indirettamente) sostengono l’Isis. In particolare le monarchie del Golfo (su tutti Arabia Saudita), che contribuiscono a finanziare in modo illegittimo milizie jihadiste con la compiacenza dell’Occidente; 2- ripristinare i fondi che il governo ha tagliato alle forze dell’ordine e dare maggiore sostegno all’intelligence; 3- varare subito una moratoria sulla vendita di armi ai Paesi coinvolti in conflitti (l’Italia vende loro armamenti e bombe, e gran parte di questi affari sono gestiti da Finmeccanica); 4- rafforzare le frontiere: siamo la porta di ingresso in Ue; 5- introdurre misure volte alla de-radicalizzazione dei potenziali terroristi; ritirare immediatamente le truppe italiane dall’Afghanistan; 6- coinvolgere nel processo diplomatico attori cruciali ma finora rimasti al margine del dibattito internazionale, come Lega araba e Unione africana. Un’ulteriore riflessione riguarda le scelte fatte negli ultimi anni dai governi europei. Anziché colpire il terrorismo e salvaguardare la sicurezza e le frontiere d’Europa, hanno garantito interessi privati delle multinazionali. Se gli attentati in Francia sono stati ordinati dall’Isis, si inizi con l’individuare e il punire chi compra il petrolio dell’Isis che genera le risorse per finanziare le attività terroristiche. Le responsabilità sono tante, vanno evidenziate ed indicano un’unica direzione: è necessario un cambiamento di rotta drastico e immediato da parte dei Paesi occidentali.


'LA STRAGE DI PARIGI E LE OMBRE DELL’OCCIDENTE' Nessun commento

Commenta per primo questo articolo

Vuoi condividere i tuoi pensieri

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adsrightddTorna alla Homeadsrightdd

Copyright 2014 - Dd-Democrazia diretta