NO ALLE TRIVELLE NELLO JONIO E NELL’ADRIATICO

14

Estrazioni petrolifere nel mare Adriatico e nello Jonio. Proseguono le manifestazioni di protesta in tutte le regioni coinvolte per spingere il governo Renzi a bloccare i permessi di ricerca già autorizzati che potrebbero essere agevolati dalla legge Sblocca Italia. Insieme alle associazioni, ai cittadini e al M5s, hanno preso posizione, per dire no allo scempio ambientale, anche i governatori di alcune Regioni coinvolte. È da capire se la protesta dei presidenti delle Regioni, tutte a guida Pd, è vera, e sarà portata avanti fino in fondo, o è solo una messa in scena. Intanto il M5s Europa, nella Commissione ambiente del Pe, ha fatto votare a maggioranza, grazie al portavoce Marco Affronte, due importanti pareri: nel primo, si esprime forte preoccupazione per il rinnovato slancio verso le esplorazioni in mare; nel secondo, viene programmata un’azione di difesa per raggiungere il 10% di aree marine protette nel mare Adriatico e Ionico entro il 2020. Oltre a ciò, la Commissione europea, rispondendo ad un’interrogazione del portavoce Piernicola Pedicini (M5s), ha fatto sapere che non dispone di prove di una possibile violazione della normativa Ue in materia di ambiente per quanto riguarda le attività di trivellazioni offshore autorizzate dalla Croazia. Le attività di esplorazione non possono iniziare – ha spiegato l’organismo europeo – prima della sottoscrizione di un contratto tra i titolari delle licenze e la Croazia. “La risposta della Commissione europea – ha commentato Pedicini – è un primo passo per tentare di bloccare i programmi di trivellazioni della Croazia e dell’Italia. L’area coinvolta è preziosa e coinvolge 40 mila km quadrati di mare chiuso fra Croazia, Italia, Grecia, Bosnia, Montenegro e Slovenia, un patrimonio naturale inestimabile e una fonte di ricchezza straordinaria per il turismo e la pesca”.


'NO ALLE TRIVELLE NELLO JONIO E NELL’ADRIATICO' Nessun commento

Commenta per primo questo articolo

Vuoi condividere i tuoi pensieri

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adsrightddTorna alla Homeadsrightdd

Copyright 2014 - Dd-Democrazia diretta